Per favore disabilità adblock per vedere il contenuto di questa pagina
QUIZ BASI DI DATI


1. Sia R(A,B,C) uno schema relazionale per costruzione .Se in R sussistono solo le dipendenze funzionali A→B,A→C oltre a quelle eventualmente implicate da queste e a quelle banali allora R si può decomporre nei seguenti schemi di relazione:







2. Dal solo punto di vista sintattico, ossia del corretto uso formale dei costrutti del modello ER, lo schema ER della figura seguente:









3. Sia R(X) uno schema di relazione, r una sua generica istanza, Y⊆X un sottoinsieme non vuoto di X. Non siano consentiti valori nulli per gli attributi di Y.
L’uguaglianza |πy(r)| = |r|








4. Una base di dati relazionale ben progettata:







5. Siano R1(X) e R2(X) due schemi di relazione, r1 e r2 generiche istanze di R1 e R2, rispettivamente, C una condizione di join. É certamente falso che:







6. Il modello relazionale dei dati fu proposto nel 1970 da:







7. Siano R(X) uno schema di relazione, Y ⊆ X, Z ⊆ X, Y e Z non vuoti. Una dipendenza funzionale Y → Z su R stabilisce che, qualsiasi sia l'istanza r di R:







8. Qual è la più restrittiva forma normale tra quelle sotto elencate?







9. Se la generalizzazione della figura seguente:



è totale esclusiva,allora:








10. L'architettura a tre livelli di un DBMS è stata proposta con l'obiettivo primario di:







11. L’operazione di algebra relazionale estesa

Dipartimento FMAX Stipendio (DIPENDENTE)

applicata alla relazione seguente:

DIPENDENTE

Codice Cognome Dipartimento Stipendio
1 Rossi 1 10000
2 Verdi 2 15000
3 Bianchi 3 20000
4 Neri 4 10000








12. Con riferimento allo schema ristrutturato in figura



sapendo che tutti gli attributi hanno dominio intero, l'implementazione proposta in SQL:

CREATE TABLE E2(
A21 int,
A22 int,
PRIMARY KEY(a21,A22));
CREATE TABLE E1(
A11 int PRIMARY KEY,
A12,
A21 int not null REFERENCES E2(A21) int
A22 int not null REFERENCES E2(A22));








13. Si supponga che l'istruzione SQL:

CREATE TABLE RICAMBIO(
ID SMALLINT PRIMARY KEY,
Costruttore VARCHAR(30),
Codice VARCHAR(20)
UNIQUE(Costruttore,Codice));


crei la tabella del solo schema di base di dati relazionale presente in un catalogo. Se la tabella è originariamente popolata come in figura

RICAMBIO
IDCostruttoreCodice
1BremboB62.15.170

l'inserimento

INSERT INTO RICAMBIO VALUES(2,'Brembo','B62.15.170');








14. Il principale vantaggio di una gestione dati tramite DBMS rispetto ad una gestione tramite file è dato da:







15. Utilizzando la logica a 3 valori, la condizione di selezione

Età ≠ 20

applicata all‘unica tupla della relazione seguente

PERSONE

NomeEtàReddito
MarcoNULL45000








16. L’operazione di algebra relazionale estesa

Nome, CognomeFMAX Saldo(CONTO_CORRENTE)

applicata alla relazione seguente:

CONTO_CORRENTE

NumeroNomeCognomeSaldo
1LucaRossi200
2LucaVerdi200
3LucaRossi200










17. Sia R(A,B,C) uno schema di relazione, per costruzione già in prima forma normale.Se in R sussistono solo le dipendenze funzionali:

A→B
B→C
oltre oltre a quelle eventualmente implicate da queste e quelle banali,allora la più forte forma normale soddisfatta di R è:








18. Lo schema ER della figura seguente:









19. Siano R(X) uno schema di relazione. F l’insieme delle dipendenze funzionali sussistenti in R e r un‘istanza di R che soddisfa le dipendenze in F. Quale delle seguenti operazioni non ha le potenzialità di violare le dipendenze in F?







20. Sia R(A,B,C) uno schema relazionale con attributi tutti interi, implementato in SQL standard nella tabella R. L’espressione ΠA(c=1)(R)) corrisponde all'interrogazione SQL:















Se avete delle nuove domande scrivetemele qui, che appena posso le aggiungo.