Per favore disabilità adblock per vedere il contenuto di questa pagina
QUIZ BASI DI DATI


1. Sia R(X) uno schema di relazione, r una sua generica istanza, Y⊆X un sottoinsieme non vuoto di X. Non siano consentiti valori nulli per gli attributi di Y.
L’uguaglianza |πy(r)| = |r|








2. Sia R(A1, A2, A3, A4,) uno schema di relazione. Se {A1, A2, A3} è una superchiave di R, allora {A1, A2}:







3. Sia R(A1,A2,A3,A4) uno schema di relazione con A1 chiave primaria e {A3,A4} chiave candidata con attributi con dominio integer. Si vuole inserire una generica istanza di r una tupla <1,2,null,null>, l' inserimento:







4. Nella progettazione di uno schema ER, se un concetto ha proprietà significative e/o descrive classi di oggetti con esistenza autonoma, è opportuno rappresentarlo con:







5. Nell’operazione ΠY(R), y deve essere







6. Sia R(A1,A2,A3,A4) uno schema di relazione e r una sua generica istanza. Se in R sussistono le dipendenze funzionali seguenti:
A1 → A2
A2 →{A3,A4}
la decoposizione di R nei due schemi R1(A1,A2) e R2(A2,A3,A4):








7. In una base di dati, a regime, i metadati sono di solito:







8. Con riferimento allo schema ER della figura seguente



è possibile che vi sia più di un’occorrenza di R che associa la stessa coppia di occorrenze di E1 e E2?








9. Utilizzando la logica a 3 valori, la condizione di selezione

Età ≠ 20

applicata all‘unica tupla della relazione seguente

PERSONE

NomeEtàReddito
MarcoNULL45000








10. Sia R(X) uno schema di relazione. Allora:







11. Se l’attributo A assume valore nullo, allora la condizione di selezione A IS NOT NULL:







12. Siano R(X) uno schema di relazione, Y ⊆ X, Z ⊆ X, Y e Z non vuoti. Una dipendenza funzionale Y → Z su R stabilisce che, qualsiasi sia l'istanza r di R:







13. Sia R(A,B,C) uno schema relazionale per costruzione già in 1NF. Se in R sussistono solo le dipendenze funzionali A→B, A→C oltre a quelle eventualmente implicate da queste e a quelle banali allora la più forte forma normale soddisfacente la R è:







14. Sia R(X) uno schema di relazione. UN sottinsieme non vuoto SK c X si dice superchiave dello schema di relazione R se, per ogni istanza r(R) e per ogni coppia di tuple t1, t2 appartenenti r(R):







15. Nella metodologia standard di progettazione di una base di dati, la fase di progettazione concettuale è stata introdotta per:







16. L’attività di progettazione di una base di dati consiste essenzialmente in:







17. Gli strumenti della teoria della normalizzazione consentono di rilevare:







18. Con riferimento allo schema ristrutturato in figura



sapendo che tutti gli attributi hanno dominio intero, l'implementazione proposta in SQL:

CREATE TABLE E2(
A21 int,
A22 int,
PRIMARY KEY(a21,A22));
CREATE TABLE E1(
A11 int PRIMARY KEY,
A12,
A21 int not null REFERENCES E2(A21) int
A22 int not null REFERENCES E2(A22));








19. Siano r una relazione di grado 3 e s una relazione di grado 2. Se r e s hanno almeno un attributo di ugual nome, allora, detto g il grado del join naturale r*s,







20. Da un punto di vista generale il seguente schema ER:

















Se avete delle nuove domande scrivetemele qui, che appena posso le aggiungo.